Cellulite

News Cellulite News: Scoperte scientifiche, nuovi trattamenti e prodotti commerciali per combattere la cellulite
Buccia d'arancia

Conoscere la cellulite per combatterla efficacemente

La cellulite è un'affezione cutanea che prende origine dalla compresenza di molteplici fattori

FAQ sulla cellulite

Domande frequenti sulla cellulite

Tutte le risposte alle domande più ricorrenti sulla comparsa, le prevenzione ed i trattamenti per combattere la cellulite

Prevenzione della cellulite

Prevenire

Alimentazione e attività fisica costante sono le armi più potenti contro la cellulite

Gli stadi di sviluppo della cellulite

Gli stadi di sviluppo

La cellulite evolve in tre distinte fasi, durante le quali si aggrava progressivamente

Combattere la cellulite

Combattere la cellulite

Un'analisi delle strategie e dei metodi più utilizzati nella lotta alla cellulite

Massaggio linfodrenante

Massaggio linfodrenante

Un trattamento semplice ed efficace per contrastare la ritenzione idrica

Creme e prodotti anticellulite

Creme anticellulite

Spesso rappresentano un valido aiuto nelle prime fasi dell'inestetismo

Trattamento ad ultrazuoni per cellulite

Ultrasuoni

Una tecnica altamente efficace mirata al tessuto adiposo sottocutaneo

La Cellulite: Cause e definizione

La cellulite spesso viene visto come un assoluto difetto estetico nel mondo femminile; in realtà è un inestetismo estremamente diffuso in età post-adolescenziale. I primi segni della cellulite compaiono sulla zona tra il gluteo e la coscia e sono rappresentati da una diffusa irregolarità della superficie cutanea; la cosiddetta buccia d'arancia .

Nel pensare comune la comparsa della cellulite spesso è attribuita ad uno stato di sovrappeso, ma possedere qualche chilo in più non rappresenta di per se la causa dell'inestetismo. Senza dubbio un incremento delle cellule adipocite può essere un fattore nell'insorgenza della cellulite, ma la vera causa risiede in uno stato di sofferenza fisiologico che coinvolge il sistema di microcircolazione locale. In particolare gli elementi maggiormente interessati nell'inosrgenza della cellulite sono il sistema linfatico, e la matrice extracellulare sottocutanea, ovvero un vasto reticolo di proteine e polisaccaridi che si organizzano in maniera compatta per connettersi alla superficie delle cellule circostanti.

Nel corso dell'evoluzione della cellulite si assiste allo sviluppo di una serie di modificazioni strutturali e morfologiche che nel loro complesso vanno a spingere le localizzazioni di grasso al di sotto dell'epidermide, rendendo visibile dall'esterno la classica irregolarità della superficie cutanea, più o meno marcata a secondo della gravità del problema.

Anche se la cellulite è stata largamente demonizzata dai media, i quali negli ultimi decenni hanno iniziato a costruire un ideale di bellezza assoluta pericolosamente lontana dalla realtà, la cellulite nelle sue fasi più innocue non rappresenta niente di particolarmente allarmante. Spesso infatti quella che chiamiamo cellulite non è altro che una normale condizione prodotta dalla regolare attività fisiologica femminile che tende a massimizzare l'accumulo di grasso sottocutaneo. Una condizione genetica che ha il fine di garantire un'adeguata disponibilità di calorie per la gravidanza e allattamento.

Recenti studi hanno dimostrato che il tessuto connettivo femminile presenta delle differenze strutturali sostanzialmente diverse da quello maschile. Nelle donne le fibre sono disposte con una morfologia tale da permettere l'accumulo di grasso nel sottocute in una sorta di "pacchetti" l'uno adiacente all'altro. Nell'uomo invece la disposizione delle fibre consente un accumulo dei grassi in forme più lineari e compatte, così da renderlo immune alla comparsa della cellulite.

Attualmente sono davvero tante le tipologie di trattamento eseguibili per contrastare la cellulite ed i suoi effetti entiestetici. Fra i trattamenti classici di maggior efficacia troviamo senza dubbio i massaggi linfodrenanti; i quali con la loro azione meccanica agiscono attivamente sulla riduzione dei liquidi in eccesso, i quali rappresentano un fattore di sofferenza del sottocute che sta alla base dei processi infiammatori che portano all'aggravarsi della cellulite.