Scoperta scientifica sulla causa della cellulite

All'Università di Ferrara è stato scoperto che sono gli ioni ferro i veri responsabili della cellulite

Scoperta scientifica su cause callulite
Credit: Fotolia © Piotr Marcinski

Una recente ricerca scientifica condotta in Italia dall'Equipe del Prof. Pasquale Motolese dell'Università di Ferrara ha messo in evidenza la presenza di depositi di ferro nel tessuto adiposo interessato dall'inestetismo della cellulite. La ricerca pubblicata sull'European Journal of Aesthetic Medicine and Dermatology spiega che la ritenzione idrica; ovvero il rallentamento del flusso venoso a carico degli arti inferiori che si manifesta maggiormente nelle donne in seguito alla secrezione di progesterone durante il ciclo ovulatorio, causa una maggiore permeabilità delle pareti venose con una conseguente  fuoriuscita di liquidi all'interno del tessuto adiposo, in particolare nelle porzioni più superficiali. I liquidi trasudati dal flusso venoso portano con se delle molecole contenenti ioni ferro.

All'interno del flusso sanguigno il ferro presente nelle molecole di emoglobina svolge un ruolo fondamentale in quanto elemento legante l'ossigeno,  la sua azione consente alle molecole di emoglobina di trasportare l'ossigeno dai polmoni a tutti i tessuti ed organi dell'organismo. Il ferro se trasportato invece al di fuori del flusso venoso e depositato all'interno dei tessuti rappresenta un elemento di forte tossicità, se presente in prossimità di lipidi gli ioni ferro attivano un processo di perossidazione che porta ad una graduale infiammazione di tutto il tessuto. In seguito all'alterazione si attivano tutti i processi fisiologici di risposta che sono la causa delle alterazioni morfologiche tipiche della cellulite. E' proprio durante lo stato di infiammazione che si attivano i processi di riorganizzazione del tessuto connettivo che circonda le aree adipose, e che rappresentano il primo passo verso la cosiddetta "cellulite fibrotica" caratterizzata da una marcata irregolarità della superficie cutanea, tipica dell'inestetismo della cellulite.

La ricerca sarà in grado di aprire nuove strade per il trattamento della cellulite, anche se pare non sia affatto facile dato che le cause della permeabilità delle pareti venose (del tutto naturali) sono legate all'azione fisiologica di ormoni secreti con una cadenza ritmica durante il ciclo ovarico.

Articolo a cura di Leonardo Graziani (Google)