I benefici del sole

Il sole? Ottimo alleato contro la pelle a buccia d'arancia

Siamo oramai in piena estate: caldo torrido e temperature africane ci spingono, con sempre maggiore vigore, a scappare dalle nostre afose città per rifugiarci nelle fresche spiagge italiane. Il sole, unico e grande vero motore del mondo, rappresenta un grandissimo alleato per noi esseri umani ed in particolare per tutte quelle donne terrorizzate dall'insorgere della famosa pelle a buccia d'arancia. Il sole infatti, grazie alle sue benefiche proprietà, è in grado di stimolare specifici processi molto utili nel trattamento della cellulite.

Questo disturbo è solitamente provocato da un processo infiammatorio del tessuto adiposo che comporta una massiccia ritenzione dei liquidi che, ristagnando negli spazi intercellulari, creano accumuli adiposi nel tessuto sottocutaneo. Le zone maggiormente colpite sono certamente cosce, fianchi e natiche, ma è possibile riscontrare questo problema anche su altre parti del corpo come addome, ginocchia, braccia, dorso e polpacci.

Non esiste una teoria univoca sulle cause che possono determinare questo problema. Esistono infatti numerose teorie a riguardo. Tra le principali rientrano certamente l'obesità, l'insufficienza venosa, una scorretta alimentazione, sedentarietà, abuso di farmaci, uso prolungato della pillola anticoncezionale, gravidanza, menopausa e non di meno una predisposizione genetica. Una cosa è certa però, che la cellulite rappresenta di certo il segnale di un cattivo funzionamento dell'organismo che deve essere, in un certo senso, ripristinato.

Bisogna perciò combattere il problema intervenendo sia su cause endogene che esogene, perciò bisogna seguire uno stile di vita corretto, combattere la sedentarietà, alimentarsi con cibi ricchi di liquidi e fibre come frutta e verdura e depurare il proprio organismo bevendo almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.